Cinzia Arcuri eletta Consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori – Unione Industriale di Torino

Nell’ambito del rinnovamento delle cariche del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale di Torino, Cinzia Arcuri –  Marketing Manager di Mercurius Network  – è stata eletta Consigliere per il triennio 2013-2016.  Il passaggio di testimone da parte del past president Davide Canavesio –  alla guida del Gruppo dal 2010 – alla neo eletta Presidente Cristina Tumiatti (Direttore Commerciale Sea Marconi Technologies)  si è svolto durante l’assemblea annuale dei Giovani Imprenditori torinesi: un pomeriggio fitto di incontri dedicati al tema delle start up, che ha riunito studenti di tutti gli atenei torinesi, incubatori, startuppers, giovani imprenditori e professionisti, oltre alla platea delle grandi occasioni istituzionali.
Tra gli obiettivi del nuovo Consiglio Direttivo, mettere a sistema le esperienze avvenute nell’ultimo triennio, realizzando un corso di imprenditorialità interateneo, ampliando ulteriormente i confini della GGI Academy, proseguire  l’impegno del Gruppo Giovani Imprenditori nel tavolo interassociativo Yes4TO, che raggruppa tredici associazioni di imprenditori, manager e professionisti under 40 di Torino e Provincia ma soprattutto prestare un’attenzione costante alle problematiche legate al lavoro dei giovani.

Cristina Tumiatti sarà affiancata da quattro Vicepresidenti: Alberto Barberis (Protocube), Matteo Canelli (LARC SpA), Maria Neve Cassano di Altamura (T.T. Telematica Torino Srl) e Giorgia Garola (Scam SpA). e una squadra compatta di 10 consiglieri, tra i quali Cinzia Arcuri, cofondatrice e membro CDA di Mercurius Network Srl,  che ha posto l’accento sull’importanza di far conoscere sempre di più “al grande pubblico” il Gruppo Giovani Imprenditori e i suoi partecipanti : “Dobbiamo riuscire a comunicare sempre meglio le attività del nostro movimento, far capire come il GGI rappresenti un laboratorio di scambio e condivisione di idee a cui partecipano con grande impegno imprenditori e professionisti di tutti i settori, tra i quali anche molte imprese di prima generazione e start up…un movimento volto a favorire il dialogo con le istituzioni e migliorare le condizioni del mondo del lavoro“.

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *